Piena di grazia

Augusto Morari (a cura di) Piena di grazia Annunciazioni dal IX al XIX secolo 96 pagine. Catalogo della mostra tenutasi presso il Museo Fracesco Gonzaga di Mantova nel 2018.   Brossura – € 25,00   NB: le brossure sono spedite

Il leone guardiano

Gianna Pinotti Il leone guardiano 70 pagine, illustrazioni a colori. Studio monografico sul leone di marmo rosso di scuola wiligelmica conservato presso il Museo Francesco Gonzaga di Mantova.   Brossura – € 15,00   NB: le brossure sono spedite solo

Pino Deodato. Inchiostro

Pino Deodato. Inchiostro Casa del Rigoletto, Mantova Dal 5 al 30 settembre 2018 Ingresso gratuito Oltre 40 opere, tra piccole sculture e disegni, che esplorano il rapporto tra l’uomo e la parola scritta alla ricerca di una sfuggente verità.  

Fato e destino. Tra mito e contemporaneità

Fato e destino. Tra mito e contemporaneità

Fato e destino. Tra mito e contemporaneità Appartamento della Rustica, Palazzo Ducale di Mantova Dall’8 settembre 2018 al 6 gennaio 2019 Ingresso gratuito   70 opere, tra dipinti, sculture, grafiche e mosaici, provenienti dalla Fondazione Cariplo, da altre istituzioni pubbliche

Giulio Romano Mantova 2019

Giulio Romano Mantova 2019

Notizia in anteprima. Giulio Romano Mantova 2019 Con nuova e stravagante maniera – Arte e desiderio Mantova, dal 6 ottobre 2019 al 6 gennaio 2020 30 anni dopo la grandiosa mostra dedicatagli nel 1989, Mantova torna a celebrare il genio

Ai Weiwei: il giardino incantato

L’arte di Ai Weiwei a confronto con il Rinascimento italiano di Palazzo Te. È Il Giardino Incantato, mostra-evento che porterà a Mantova, dal 7 marzo al 6 giugno, 46 opere inedite dell’artista cinese, realizzate per l’occasione. La rassegna espone anche

I “presepi di tutto l’anno” che costellano le chiese mantovane

Natale, tempo di presepi: la pia e poetica tradizione di raffigurare la nascita nel tempo del Salvatore, benché forse un po’ in ribasso nelle nostre case, si mantiene inalterata nelle chiese, assumendo di luogo in luogo e di anno in

Amore e Psiche. La favola dell’anima

Opere archeologiche e artistiche dislocate negli spazi della residenza gonzaghesca accompagneranno il visitatore alla riscoperta dell’antichissimo mito di Amore e Psiche, ripreso da Apuleio nel II secolo d.C. La mostra si basa sull’interpretazione del mito in chiave neoplatonica che venne

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: