Sulle tracce del “Preziosissimo Sangue” tra Mantova e Bruges

“Carlo V entrò nella Basilica preceduto dai suoi dignitari. L’imperatore si inginocchiò davanti all’altare della reliquia e chiese di rimanere solo alla presenza del Santissimo Sangue”. (da Il Sangue dell’Imperatore) Un mantovano che leggesse queste righe andrebbe subito col pensiero

Leon Battista Alberti e l’architettura

Un articolato percorso espositivo allestito con disegni, modelli, marmi, dipinti, medaglie e manoscritti, ricostruisce le architetture di Leon Battista Alberti e le sue strette relazioni con le novità che hanno caratterizzato l’arte del Quattrocento. La mostra, inoltre, affronta il rapporto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: