Uno degli aspetti costruttivi del raccontare una città a chi la visita è che, interagendo con persone di diverse provenienze geografiche e culturali, può capitare di imbattersi in qualcuno particolarmente attento o particolarmente preparato in un ambito specifico che coglie una svista, suggerisce una differente prospettiva o più in generale offre uno spunto di approfondimento.
Di norma è una cosa che apprezzo e di cui sono grato.
Ebbene, questa mattina a Sabbioneta ho avuto l’occasione di essere grato ad un gentile docente del Politecnico di Milano.

Questione di gratitudine
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Il sito usa cookie forniti da Google Analytics. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi