Il fasto della famiglia Gonzaga e la grande stagione artistica che la vide protagonista sono rivisitati attraverso circa cento opere databili dal ‘500 al ‘700, di cui una sessantina formata da soli dipinti, e poi ancora genealogie, armi, monete e oggetti del quotidiano.

L’esposizione, curata da Giancarlo Malacarne, intende offrire un approfondimento storico e culturale della realtà gonzaghesca mostrando direttamente le testimonianze iconografiche, pur senza rinunciare all’affabulazione che pone in primo piano le origini e i volti dei Gonzaga della linea principale e di numerosi rami cadetti nei secoli del loro dominio.

La mostra si snoderà attraverso un percorso in nove sezioni, dove saranno presentati i Gonzaga dominanti, le donne, gli ecclesiastici, i rami cadetti, ma anche esemplari di medaglie e ceramiche. «E presenteremo – anticipa il curatore – una collezione di diciannove ritratti dei Gonzaga più uno che ne illustra la sequenza con frasi in latino. Opere che provengono da una stessa collezione. E, probabilmente, commissionate negli anni da una grande famiglia, perché i quadri non sono coevi. Sotto il profilo numismatico esporremo poi un unico esemplare di moneta d’oro, mai esposto, più altre molto importanti».

Presso il museo diocesano Francesco Gonzaga di Mantova dal 12 aprile al 20 settembre 2015.

Prenotazione di una visita al museo Francesco Gonzaga con guida turistica autorizzata.

Gonzaga. I volti della storia
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Il sito usa cookie forniti da Google Analytics. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi