L’arte di Ai Weiwei a confronto con il Rinascimento italiano di Palazzo Te. È Il Giardino Incantato, mostra-evento che porterà a Mantova, dal 7 marzo al 6 giugno, 46 opere inedite dell’artista cinese, realizzate per l’occasione. La rassegna espone anche creazioni di Meng Huang e Li Zhanyangdei, artisti che da anni collaborano con Ai Weiwei in diversi progetti.

«All’inizio – racconta l’ideatore della mostra Paolo Mozzo – non credevo che Ai Weiwei accettasse la sfida che io e il curatore Sandro Orlandi Stagi gli lanciammo: misurarsi con il Rinascimento Italiano a Palazzo Te. Pensavo alla fila dei musei internazionali che lo attendono, ma mi sbagliavo».

Nato a Pechino 57 anni fa, Ai Weiwei è tante anime in una: considerato tra i piu’ importanti ed influenti artisti contemporanei, oltre che architetto, scultore, designer e fotografo, è anche un blogger affermato e, soprattutto, un attivista per i diritti umani. La mostra sarà realizzata in collaborazione con il Comune di Mantova e curata da Sandro Orlandi Stagi e Mian Bu, con il supporto di Being 3 Gallery di Pechino.

Presso il Palazzo Te di Mantova dal 7 marzo al 5 luglio 2015.

Prenotazione di una visita a Palazzo Te e alle mostre temporanee di Mantova e Sabbioneta con guida turistica autorizzata.

Ai Weiwei: il giardino incantato
Tag:         
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Il sito usa cookie forniti da Google Analytics. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi